Pubblicato da regione lombardia il testo unico sull’efficienza energetica degli edifici

Cambia la disciplina regionale che definisce i requisiti minimi di efficienza energetica degli edifici, sia in caso di nuova costruzione che di ristrutturazione, con nuove modalità per calcolare il fabbisogno energetico degli edifici.
Gli aggiornamenti, nati dalla necessità di recepire la direttiva 2010/31/UE, sono definiti con due distinti provvedimenti: la delibera della Giunta regionale n. 3868 del 17.7.2015 e il decreto del Dirigente di U.O. nr. 6480 del 30.7.2015.
In particolare, la delibera di Giunta dispone l’adesione alla procedura nazionale, individuando puntualmente gli aspetti che continueranno ad essere normati in modo diverso e demandando ad un decreto del dirigente l’approvazione di un “testo unico” che racchiuda l’intera disciplina valida sul territorio regionale. Tale testo unico, con i relativi sub-allegati, è ciò che è stato approvato con decreto nr. 6480 del 30.7.2015 e pubblicato sul BURL n. 34 Serie Ordinaria il 19 agosto 2015.

E’ importante sottolineare che:
– la nuova procedura di calcolo per redigere l’attestato di prestazione energetica entra in vigore il primo ottobre 2015;
– i nuovi requisiti prestazionali, da rispettare in caso di nuova costruzione, ristrutturazione o riqualificazione energetica degli edifici, entreranno in vigore dal primo gennaio 2016;
– i requisiti prestazionali degli “edifici ad energia quasi zero” entreranno in vigore in Lombardia dal primo gennaio 2016, in attuazione di quanto disposto con la l.r. 7/2012;
– l’attestato di prestazione energetica redatto a conclusione di lavori che sono stati presentati, nelle forme di legge, prima del 31.12.2015 e i cui requisiti prestazionali di progetto sono stati verificati mediante la vecchia procedura (approvata con decreto nr. 5796/2009) potrà essere redatto utilizzando la stessa procedura;
– sul sito www.cened.it è pubblicata la versione beta del nuovo software Cened+2.0 nonché tutti i provvedimenti sopra citati.